Tempus Fugit (Berluskade final season)

130623725-3e97a07b-5951-490e-96f2-ef6eb400f0a6

l’espressione della  ragazza in primo piano è impagabile! 🙂

L’immagine successiva è invece quella di un vampiro, all’ultimo stadio, ma sempre vampiro, vampiro in punta di morte

130623727-c274b6e2-7bb7-4600-8eec-5f51180d89da

Annunci

4 thoughts on “Tempus Fugit (Berluskade final season)

  1. Credo che la ragazza in questione sia la “fidanzatina” dello sgambettante scarrafone a pecoroni. Sì, più della caduta vale quel riso trattenuto, tra commiserazione e mestizia, sullo sfondo della salma animata e ricomposta per le esequie funebri.

    • capisco che oggigiorno possa esserci un problema di inflazione, ma ogni tanto ricordiamoci misericordiosamente anche delle vecchie glorie del teatro di avanspettacolo italiano, ormai sulla via della sepoltura, questo è vero, ma che tanto si sono prodigati per farci passare qualche ora di allegria e di spensieratezza! Amen

  2. Lui resta il maestro indiscusso, unico e insuperabile. E’ il paziente zero dell’immondo contagio; la matrice originale a prova di clonazione, ma ottima per inseminazioni ibride.
    A tutt’oggi è il Palpatine della cazzata intergalattica: una forza dell’universo! Dovrebbero dedicargli una striscia a fumetti: Frank Miller potrebbe utilizzarlo per una nuova Sin City.
    Io lo trovo semplicemente divino: seppellito vivo sotto un multistrato di cerone, la catramata ridipinta di fresco, mentre si erge turgidamente imbustato in una sorta di armatura che imbalsama i movimenti dello gnomo in nero (perché ‘sfina’), irrigidito in un sorta di precoce rigor mortis, il tutto innalzato su un tacco 12 con tanto di pedana per sembrare ancora più alto. Il pompetta pazza in fuga dal museo delle cere lo si può gustare persino senza audio…
    Ma la sua parlata impastata e le minchiate da competizione che ancora spara senza ritegno rendono ancor di più la statura dello ‘statista’, con le sue perle immortali (“perché la patonza deve girare”) e gli apologhi apodittici (tipo “la mela che sa di fica”) e le frequentazioni di elite (Ruby la nipote di Mubarak).
    Ahh i vecchi bauscia di una volta… non ne fanno più così. E per fortuna!

    • lo vedi, ti ho dato indirettamente uno spunto per un post commemorativo delle virtù patrie!ma anche il Grullo non scherza!potrebbero star senza audio, ma quando aprono bocca e gesticolano, si capisce tutta l’importanza e il peso della storia millenaria dell’Italia

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...