Né rossi né neri ma liberi pensieri

A quanto pare a preoccuparsi di distinguersi dal “gesto folle” di Gianluca Casseri, non sono soltanto i dirigenti di Casa Pound, il che è abbastanza ovvio, ma pure quelli del Fantasy “né di destra né di sinistra” che adesso temono di passare per “nerd squilibrati”. Vuoi vedere, dicono, che se ti trovano in casa  con qualche libro di Lovecraft, Tolkien e puta caso pure quello di Casseri, e magari ti piacciono i bignè e i bomboloni alla crema, la Repubblica e i Wummingghi non si inventano un pericoloso “brodo di coltura” razzista laddove non ci sono che dei ragazzotti miti anche se un po’ strambi e solitari (ognuno c’ha i suoi gusti)? Tranquilli, ho le mie informazioni in alto loco. Né la Lipperini né la Murgia né Wummingo sanno chi siete. Però spostate tutti i libri di Gianfranco De Turris, Sebastiano Fusco, Elemire Zolla e Julius Evola almeno nella cantina di vostro nonno, per favore, finchè non si placa la bufera (ci mancavano pure sti bingo bongo di senegalesi!) e andate in giro dicendo “De Turris? Chi è costui? Mai frequentato”.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...